.

AAE TUTTE LE TAPPE DEI GALA' AWARDS 2019


SEZIONE DEDICATA AL PUBBLICO ADULTO E ALLE SUE ESIGENZE , POTETE CAMBIARE LE TENDENZE E LE PROSPETTIVE FUTURE DELL' HARD , DANDO I VOSTRI CONSIGLI , LE VOSTRE OPINIONI , ESPRIMENDO I VOSTRI GUSTI,
COSA VI PIACE E COSA NO , COSA VORRESTE CHE CI FOSSE NEL MONDO DELL' HARD E COSA VORRESTE CHE CAMBIASSE.
DITE LA VOSTRA , ANCHE SU L'HARD CHANNEL . ESPRIMETE LE VOSTRE OPINIONI

GLI UTENTI REGISTRATI POSSONO INSERIRE LE LORO OPINIONI AUTONOMAMENTE,
IN MODO SEMPLICE, DIVERTENTE, VELOCE.

 

 


L' HARD CHANNEL
HA CREATO UNA SEZIONE DEDICATA AL PUBBLICO ADULTO E ALLE SUE ESIGENZE.

IN QUEST' AREA POTETE DARE I VOSTRI CONSIGLI, ESPRIMERE LE VOSTRE IDEE E LE VOSTRE OPINIONI SUL MONDO
DELL' EROTICO
E DELL' HARD, POTETE PARLARE DEI VOSTRI GUSTI, COSA VI PIACE E COSA NON VI PIACE DEL SETTORE VIETATO AI MINORI O COSA VORRESTE CHE CAMBIASSE...
MANDATE UNA MAIL E DITE LA VOSTRA , ANCHE SU L' HARD CHANNEL...

ESPRIMETE LE VOSTRE OPINIONI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. .

NOI CRESCIAMO INSIEME A VOI... www.hardchannel.tv

 


VOLETE DIRE LA "VOSTRA" SUI VARI ARGOMENTI RIGUARDO IL MONDO DELL'EROS E DELL'HARD ? SE LA VOLETE DIRLA TUTTA... MA PROPRIO TUTTA SU UN' ARGOMENTO CHE VI STA' A CUORE O CHE VI STA' STRETTO... FATELO !
MA FATELO IN VIDEO !!!
MANDATECI I VOSTRI VIDEO ! E I PIU' CURIOSI... I PIU' SIMPATICI... I PIU' CALDI... SARANNO INSERITI IN "DICO LA
MIA" NELL'AREA : LE OPINIONI DEL PUBBLICO .
( LE CARATTERISTICHE DEL VIDEO : BREVE, SIMPATICO, NON OFFENSIVO, ORIGINALE )

MANDARE IL VIDEO ALLA MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

OPINIONI DEL PUBBLICO

 

 

Di Mimmo Lastella

Antefatto

Nel lontano 1986, ero nell’età adolescenziale, con alcuni amici, ci recavamo a prostitute per sfogare i primi istinti sessuali; perché ovviamente le masturbazioni  folli, non bastavano più, si aveva bisogno di assaggiare il pelo della donna, assaporare la sua passera, ciucciare i suoi capezzoli e cosi via.

Fra le tante che, vi erano appostate sulla statale, ve ne era una:  Rita La barese, “nome di fantasia e di battaglia”, una bellissima bionda, robusta e con un deretano da far spavento. Lei, esercitava il mestiere più antico del mondo in un prefabbricato volgarmente chiamato in gergo dialettale: “ù casin,’ il casino, in onore delle vecchie case di tolleranza;” la quale, mi prese subito in simpatia.

Un bel dì, ero eccitato, come un matto, con Rita, mi feci una doppietta e lei stupita,  esclamò: “bravo Mimmo, si vede che, sei un grande chiavatore!”

“Grazie, molto gentile!” Le risposi tutto contento; questo, è un titolo meritato sul campo.

Fine dell’antefatto

Veniamo ad oggi.

Il grande critico d’arte, nonché parlamentare: Vittorio Sgarbi, nel corso di una cena, con un assessore celodurista-leghista del Trentino alto Adige, definisce quest’ultimo: “un grande chiavatore”; quest’appellativo ma io lo definisco titolo onorifico, turba le menti e scatena le ire dei bigotti  e falsi perbenisti sinistresi di quella regione; la scandalosa ira, è tanta da spingere una consigliera regionale a presentare un interrogazione al presidente della giunta.

Ora, a parte il fatto che non si capisce bene, cosa c’entri la regione; in quanto, il “mis-fatto”,  si è verificato fuori dalle istituzioni e precisamente, in un ristorante quindi l’interrogazione, è priva di significato, in secondo luogo, vorrei dire alla consigliera scandalizzata che, essere definito grande chiavatore, è sinonimo di grande virilità maschile che, in quest’ultimo periodo, sta perdendo sempre più colpi, causa il diffondersi a macchia d’olio del sesso virtuale. Virilità maschile che, nella mia città, nel ormai lontano 1925, il regime fascista per il tramite del podestà cittadino avv Vincenzo Ripoli, rappresentò facendo erigere un monumento in bronzo raffigurante: un uomo tutto nudo, con un pugnale in mano e un grosso membro in bella mostra, successivamente fatto tagliare perché venne giudicato scandaloso.

Infine, meglio essere grandi chiavatori che bigotti e falsi perbenisti che, in apparenza sono santi e santarelline ma, in realtà grandi scopatori e scopatrici chiusi e chiuse nelle sacrestie delle chiese; magari a farsi sodomizzare da monache e bizzoche e viceversa; o peggio ancora a sfogare la loro libido con minorenni.

E dulcis in fundo, sacrestani che, si fottono le pie donne negli appartamenti attigui alle chiese, lontani da occhi indiscreti e dall’occhio vigile e giudicante del padre eterno.

Signora Foppa, ascolti mé, pensi agli interessi generali della sua regione e non ai grandi chiavatori anzi, si faccia una solenne e sana chiavata vedrà che, cambierà idea.

“scrittore narrativa erotica e opinionista”.

 

 

    

 

 

Vi siete allarmati e poi scioccati all'idea del COVID19, increduli inizialmente avete proseguito la vostra vita come se niente fosse, cercando di andare al bar, in palestra, al ristorante e nei locali, finche non vi è stato imposto di stare a casa e vi siete resi conto che forse, era una cosa seria, quando avete visto ammalarsi il vicino di casa, morire amici e parenti.
Vi siete lamentati, avete cantato l'inno italiano ai balconi, avete appeso gli striscioni fuori casa, avete cantato, suonato, ballato, nei video selfie, avete festeggiato pasqua con le riunioni a distanza condominiali...
Ora, dopo quasi due mesi, vi lamentate ancora, ma siete stanchi e stremati, impauriti sempre più da ciò che sta accadendo, di cui non se ne vede la fine...
Il governo continua nei propri intenti, approva leggi ed emendamenti, che non sempre sono quelli che servono realmente, come gli sbarchi dei clandestini o il lasciare a casa anche le persone sane che, se continua così, si ammaleranno psicologicamente e si indeboliranno sempre più, perchè non escono, non sono felici, non vivono, non mangiano.
Non siamo in uno stato democratico, ve ne siete accorti, ma al di là di lamentarvi sui social, state buoni perché in fondo, sperate e aspettate i bonus e gli aiuti dal governo, ma la situazione è già sfuggita di mano..
i maltrattamenti aumentano, come quelli verso le donne chiuse in casa costrette alle violenze in famiglia, quelli verso gli anziani lasciati a morire da soli o nelle strutture, abbandonati senza un saluto dei propri cari neanche in punto di morte, giovani il cui diritto allo studio è stato negato, maltrattamenti per strada con multe imposte a chi esce, mentre dalle carceri escono senza essere vigilati.
La situazione è sfuggita di mano quando c'è chi segnala i vicini di casa o chiunque viene visto per strada, perchè gli altri sono in giro e loro no, e chiamano le Forze dell'Ordine... il passo successivo magari sarà quello di pendere delle taglie sulla testa di chi viene visto per strada? idea per aiutare chi, preso dalla disperazione economica, potrebbe guadagnare in questo modo? oltre che coi buoni spesa e aiuti vari dagli enti statali...
Fantascienza? potrebbe essere... ma tutto questo comincia a non avere più un senso, una logica, si è succubi di decisioni altrui, decisioni che paiono tendere verso il bene della politica e meno verso il benessere e la salute dei cittadini...
Più passano i giorni, le settimane, i mesi, e più ci si si rende conto che si sta perdendo la propria identità, i valori, l'autostima, la dignità, la libertà di poter lavorare, si perchè sembrerà strano, ma non a tutti piace aspettare l'elemosina del governo e molti amano lavorare e guadagnare giorno per giorno di che vivere...
All'inizio delle misure restrittive dello "state a casa" i bar, i locali, le discoteche e tutte le attività d'intrattenimento, hanno avuto un ALT allo svolgere serate ed eventi che, all'inizio si potevano si svolgere, ma entro le ore 18 (il COVID19 pare colpire dalle ore 18 in poi).
Con il passare dei giorni e dei mesi la totale assenza di attività ludiche, oltre che a portare tristezza dovuta all'assenza del divertimento e dello svago degli italiani, sta portando un impoverimento di un'intera classe imprenditoriale, sta mettendo in ginocchio un intero settore, un settore che in più vedrà le proprie attività sospese ancora per molti mesi, attività che pare siano le ultime a riaprire... E' vero, non tutte le attività sono altamente a rischio COVID19, ma perdonate, andare da un dentistica è meno rischioso che abbracciarsi in discoteca?
Il COVID19 mira a infettare a fasce orarie ben precise? a settori ben precisi? a persone trasgressive ben precise? perchè se è così, è intelligente, scaltro, e politicamente scorretto, questo virus ha un sistema di eliminazione che non tocca un intero sistema politico e delle istituzioni viste le loro continue e sorprendenti guarigioni, è rischioso per chi viaggia ma meno per chi sbarca coi gommoni, per fortuna, aggredisce poco gli operatori sanitari e le forze dell'ordine pur essendo loro a rischio, costretti a stare tutti i giorni a contatto con tutti, mentre i cittadini stanno a casa perché si potrebbero ammalare anche in una strada deserta.
Questo virus attacca i più deboli in forma severa, spesso in forma letale, è una malattia che fa orrore ai più ignoranti, ma attenzione, perchè se così fosse, oltre metà della popolazione sarebbe in via d'estinzione

A voi tutti un cordiale saluto

Apprendo dal notiziario di radio norba che, il sindaco di Lecce, ha emesso “per cosi dire” un ordinanza anti prostituzione, ovvero multe salate ai clienti che in un determinato quartiere della città frequentato da lucciole, contrattano con quest’ultime.

Quest’ordinanza, ha il semplice scopo di ripulire il quartiere dalle lavoratrici del sesso, per la maggior parte straniere e sfruttate.

Ora, perché si multano i clienti e non le prostitute?

Perché secondo la legge italiana il cliente che si reca da esse, per appagare le sue esigenze e sfoghi sessuali, senza commettere atti impuri es stupri, violenze ecc, è un istigatore e favorisce lo sfruttamento della prostituzione.

Viceversa la prostituta che in cambio di danaro offre il proprio corpo non commette alcun reato perché prostituirsi, è una questione di coscienza .

“paradossi italiani”

 

Ora, sig sindaco di Lecce fossi stato in lei, non avrei emesso un ordinanza repressiva nei confronti dei clienti ma, avrei individuato una zona franca della città per adibirla a quartiere a luci rosse e love parking a pagamento, avrei fatto cassa lo stesso o no?

Mimmo Lastella scrittore hard

 

A VOI TUTTI UN CORDIALE SALUTO

ALL’INDOMANI DELLA CHIUSURA, ALLA GRANDE DELLA MANIFESTAZIONE PIU’ HOT DELL’ANNO OVVERO IL BERGAMOSEX CHE PARE, ABBIA AVUTO UN OTTIMO SUCCESSO DI PUBBLICO QUESTO GRAZIE ANCHE ALLA PRESENZA DI ARTISTI ED ARTISTE VALIDISSIME E SOPRATTUTTO ALLA PRESENZA (SCUSATE IL GIOCO DI PAROLE) DI QUELLO CHE ORMAI E’ CONSIDERATO L’ICONA “POP” DEL PORNO ITALIANO ED ANCHE INTERNAZIONALE OVVERO IL GRANDE ROCCO SIFFREDI, PENSO CHE IL MONDO DEL PORNO ITALICO TUTTO MI RIFERISCO A QUELLO VERO E PROFESSIONISTICO E NON AI MARCHETTIFICI E TROMBIFICI TARGATI SARA TOMMASI E ANDREA DIPRE’ DEBBA AVVIARE UNA SERIA RIFLESSIONE SU COME RILANCIARE E FAR RINASCERE UN SETTORE CHE, IN ITALIA, ANNI ADDIETRO HA FATTO STORIA GRAZIE AD ARTISTE DEL CALIBRO DI CICCIOLINA E LA COMPIANTA MOANA POZZI

CREDO INFINE CHE BISOGNA METTERE DA PARTE I VARI SCREZI E LE VARIE MANIE DI GRANDEZZA DI TALUNI O TALUNE” E, BISOGNA SEDERSI INTORNO AD UN TAVOLO TUTTI ASSIEME : REGISTI, ATTORI, ATTRICI, PRODUTTORI E SCENEGGIATORI MAGARI CON LA SUPERVISONE DEL GRANDE ROCCO IL QUALE SI E’ RESO PROTAGONISTA DI UN ECCELLENTE INIZIATIVA IN QUEL DI BUDAPEST OVVERO LA PORNOACCADEMY E STUDIARE SOLUZIONI INNOVATIVE PER IL SETTORE E PERCHE’NO, CREARE UNA PORNOACCADEMY MADE IN ITALY?

Mimmo Lastella scrittore hard

 

 

A proposito di fiere erotiche

A voi tutti un cordiale saluto

credo che le fiere erotiche a mio modesto parere, dovrebbero contenere, oltre agli spazi dedicati ai vari stand e agli spettacoli, anche sessioni dedicate alla discussione tematica ovvero ad un’analisi “politica- sociale”del settore dell’hard(pornosofia) e i suoi annessi e connessi ovvero proposte legislative che riguardano la legalizzazione della prostituzione, sessualità in genere. nonché il rilancio del cinema only adult e della relativa editoria ivi compresa la narrativa erotica.

Solo se rivisitate in questo modo, potrebbero riacquistare più valore culturale e sociale oltre che economico e di mero entrattenment.

MIMMO LASTELLA SCRITTORE HARD

 

ciao a tutti vorrei sapere se potete dare la possibilità ai Sexy Shop e agli addetti del settore di mettere i loro annunci del genere: vendo, compro, etc. spero in una risposta grazie

 Jonny sembra essere un cultore dei Luoghi Hot di Torino e ci ha indicato il Parco di Corso Regina vicino al Laghetto, come Luogo di Incontri Gay.. scriveteci per dare la vostra Opinione su questa Info.

 

La notte è tanto lunga senza te che Buonanotte io ti direi fino a domani

Forse nei film messi in vendita in questi ultimi anni e ormai è tutto un Dejavù... manca la vera Atmosfera Erotica il film che ti prende.. o forse siamo Tutti un pò più distratti verso il Sesso.

 

 

LE OPINIONI DEL PUBBLICO : DICE LA SUA, MIMMO LASTELLA, SCRITTORE DI RACCONTI EROTICI .

Ci ha Scritto Mimmo Lastella, Scrittore di Racconti erotici e Cultore dell' hard... Dice la Sua in merito ai Film Hard... e a come... secondo Lui... andrebbero Prodotti... il Gusto del Pubblico, non si Discute... Pubblichiamo la Mail che Mimmo ha fatto pervenire alla Nostra Redazione .
Prossimamente Mimmo ci regalerà uno dei Suoi Racconti Erotici... in Esclusiva per il Pubblico di Hard Channel .

Gentile redazione, sono uno scrittore autodidatta di romanzi erotico-hard . io credo che il cinema hard, dovrebbe essere più intrigante e dovrebbe creare l' eccitazione. attraverso la suspance, in parole povere, produrre più film con trame assomiglianti sempre più ai films o alle fiction di normale uso e consumo. che ne dite di produrrre anche fiction erotico hard? un saluto a tutti Mimmo L.

Ciao a tutti, grazie per questo angolo tutto nostro.... non vorrei offendere nessuno.. ma io nei film vorrei vedere meno banalità e un pò di vero erotismo... i film per adulti dovrebbero essere più intriganti... cioè dovrebbero riuscire a coinvolgere di più lo spettatore con esibizioni di VERO Erotismo... ciao e grazie.

 

 

noi proponiamo un ritorno ai film che trattano argomenti come quelli del proibito... girati in luoghi semibui alla "vedo non vedo" attrici non nude ma con lingerie che tendono a velare, film dove gli attori e le attrici sanno fare sesso e anche gioco di sguardi... bisogna far rivivere allo spettatore il desiderio di fare l'amore... ciao a tutti.

 

 

Alla Redazione di HARD CHANNEL è pervenuta questa Mail direttamente dal Produttore
Max Biondi della NapolSex
e Noi la Pubblichiamo ( col suo benestare ) nella Rubrica
" DICO LA MIA " .

salve heidy, sono massimo il produttore della NAPOLSEX PRODUCTION, gia' presente sulla vostra piattaforma, le faccio i miei complimenti per il premio "GOLD" ricevuto al bergamo sex. Poi per quanto riguarda " l'hardchannel", sono molto orgoglioso (nel mio piccolo) di essere presente con i miei film sulla vostra piattaforma (sto' preparando altri film, che vi spediro' a breve) sto' avendo un' ottimo riscontro pubblicitario. Un saluto a lei e a Piero Cavallari da MAX BIONDI.

Grazie a Max Biondi - La Direzione

 

sarebbe bello un film che riprende una vera festa dal vivo.. di sconosciuti, non dove tutti conoscono tutti! e poi però dopo le presentazioni e i balli assieme finiscono tutti in un'orgia pazzesca! magari c'è già, di film ne ho visti pochi.. ma qualcosa di veramente dal vivo e veritiero sarebbe il massimo!

 

 

Joomla templates by a4joomla