.

AAE AWARDS 2020 NOTTE DI GALA DEL 21 LUGLIO 2021 ( Foto Vick Click )

“un atto benefico sotto silenzio, o quasi”

Di Mimmo Lastella

Gentile redazione

Prima di fare delle brevi considerazioni sull’ incontro di calcio a scopo benefico che si svolgerà in quel di Venaria Reale (Torino) il 29 giugno, fra la nazionale italiana porno attori (hot star team) magistralmente diretta dagli ottimi amici: “Claudio Arciola e Vittorio Omar Galanti” e la nazionale dell’amicizia, corre l’obbligo da parte del sottoscritto, fare una doverosa premessa.

Prepongo che, col calcio, non ho molta dimestichezza(non sono tifoso di nessuna squadra); perché, ritengo che lo sport in generale, in modo particolare il calcio,”quello professionistico”, sia tutto fuorché libera competizione agonistica; in parole povere più business ed affarismo che sport nel senso stretto della parola.

Stessa cosa, dicasi per l’enorme “torre di babele”della beneficenza ufficiale, ovvero quella sponsorizzata e spalleggiata dai grandi gruppi finanziari ed industriali; e dalle tv di stato e private.

Ma in questi giorni, in Italia, vi è un altro tipo di beneficenza, una beneficenza che, sta passando sotto silenzio; o, perlomeno, nessuna grande testata giornalistica nazionale ne fa titoloni a caratteri cubitali e nessuna tv di stato o privata ne parla, tranne qualche testata online che, s’interessa al settore del porno ed i siti internet e social network degli addetti ai lavori, il perché?
È  presto detto.

Come è a tutti ormai noto, in Italia, il settore delle luci rosse o, professionalmente parlando: “settore del porno only adult’s”, è considerato, dalla stragrande maggioranza dei cittadini, un settore tabu; addirittura, costituisce pregiudizio, per chi opera nel settore, a ricoprire incarichi pubblici (candidarsi al parlamento, a sindaco e, dulcis in fundo a consigliere comunale); come, è accaduto recentemente al sottoscritto, fatto oggetto, da parte di qualche bontempone bigotto e falso moralista, sulla stampa locale della sua città , nella quale si è candidato alla carica di consigliere comunale, di pesanti attacchi integralisti; per il semplice fatto, di essere uno scrittore e cultore di narrativa erotico –hard; che, fra le altre cose, ha origini antiche anzi, antichissime se, si parla di ellenico incesto o, si pensa alla poetessa Saffo dalla quale deriva il termine saffico, (lesby), ritenuto: “immorale, rovina famiglie ed istigatore alla violenza sulle donne”(quanto di più falso ed ipocrita il genere umano possa raccontare), quindi inadatto a ricoprire la carica di consigliere comunale; in quanto, avrei trasformato la massima assise cittadina in un set a luci rosse.

Fatta questa doverosa premessa. Innanzitutto, non mi stancherò mai di ripetere fino alla nausea che, in questo paese, occorre una vera e propria rivoluzione epocale e culturale, capace di liberare le menti da falsi e secolari dogmi e stereotipi di tipo bigotto, falso moralista e falso perbenista; che, a mio modesto parere, “condizionano in maniera negativa il modo di pensare e concepire la libertà individuale, sessuale e di coscienza”.

Ritornando al discorso sportivo nel senso stretto, credo che le iniziative agonistiche ed anche cinematografiche a scopo benefico, intraprese dalla categoria dell’hard, una categoria fatta di: “lavoratori, lavoratrici, padri e madri di famiglia con l’aggiunta della passione per il libero esercizio dell’attività sessuale”alla pari delle altre categorie cosiddette normali, debba meritare da parte dei grandi mass media, le stesse attenzioni riservate ad altre iniziative benefiche poste in essere da organizzazioni che, hanno come sponsor le grandi lobby e multinazionali della ricerca scientifica; ed in molti casi, lo stesso governo. E, non passare sotto silenzio o quasi.

Scrittore hard

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla