Siamo alla fine dell'anno Accademico della Piattaforma Web Hard Channel, riguardo agli AWARDS ACADEMY 2020, gli AAE ambiti riconoscimenti del settore dell'adult da ben 15 anni in Italia.

Le valutazioni di fare sono tante, ma qui inseriremo alcune che secondo noi, meritano di essere ricordate.

Durante le Nominations fatte dai Giudici, che anche quest'anno hanno contribuito a segnalare i meritevoli del settore che secondo loro potevano accedere alle votazioni, ci siamo resi conto che purtroppo, categorie come quelle dei locali, che hanno beneficiato da 5 anni, dei premi e dell'enorme campagna pubblicitaria gratuita a loro regalata, molti non avevano motivo di essere più considerati, non solo dal punto di vista lavorativo, ma anche riguardo alle persone che i locali li rappresentano, hanno sfruttato gli Awards senza mai riconoscere non solo gli investimenti fatti per loro e le loro attività, e per il loro egoismo che non ha mai lasciato spazio a ringraziamenti e volontà di sponsorizzarsi all'interno della Piattaforma, come contributo agli investimenti fatti per loro.
Quest'anno, con l'introduzione della quota di iscrizione, si sono nascosti dietro scuse e banali considerazioni, pur di non versare la quota che sarebbe stata a loro vantaggio; ma si sa che dietro a molte attività non sempre ci sono delle menti imprenditoriali.

Così è accaduto a qualche d.j. a pochi addetti ai lavori e a qualche personaggio, che da anni ricevono premi e pubblicità, che si sono negati dietro ad un muro di dinieghi fatti di false scuse, facendo solo capire che negli anni a venire non saranno più adeguati ad essere ricandidati, non solo per il loro comportamento, ma perchè incapaci di pensare per proprio conto, inoltre si sono fatti portatori di pensieri altrui (tra l'altro smentiti dai chiamati in causa) e spendere per questi irriconoscenti che hanno solo preso e mai dato, non ha per noi più senso logico e imprenditoriale.
I Premi Awards sono un concorso e non una lotteria a premi, siamo un'attività e non un ente di beneficenza, sebbene in tutti questi anni ne abbiamo largamente fatta, anche ai meno meritevoli, distinguere i termini e i contesti, potrebbe salvare molti dell'essere presi per ignoranti.

Dei nominati e nominate, ci sono state categorie, personaggi e starlette, che non hanno avuto per noi un rilievo tale per poter continuare ad essere candidate, com'è stata negata ad alcuni, la possibilità di iscrizione, poichè anche per l'iscrizione si devono possedere dei requisiti quali: la capacità di essere personaggi anche se nuovi, la bellezza, la presenza, la bravura, la professionalità, la sincerità professionale; senza questi requisiti la Piattaforma degli Awards non ne ha accettato le iscrizioni e li ha espulsi dalla gara.

Per il pubblico, non solo per noi, chi si mostra sui social come essere capace nel proprio lavoro e non lo è, chi mostra lussi che non si hanno (spaventandosi poi per una quota di iscrizione), chi pubblica foto post e marchi, inventandosi collaborazioni e lavori con multinazionali estere, pensando che gli addetti ai lavori ed il pubblico non sappiano quale sia la loro triste realtà, i lavori inventati di sana pianta di alcuni per impressionare il pubblico, starlette e qualche loro manager, che scrivono di avere il locale pieno a ogni loro presenza nei locali, mentre invece coloro che sono presenti durante le serate, si accorgono palesemente del poco pubblico attirato dalle stesse... lo screditare e offendere chi opera da anni e correttamente nel settore da parte di coloro che dovrebbero solo tacere, vista la loro poca professionalità e correttezza legale; tutto questo non viene apprezzato da nessuno, e molti degli utenti dei social ci chiedono di non prediligere tutti questi personaggi, subdoli e insinceri, perchè non vogliono essere più presi in giro; il pubblico, ora più che mai, ha voglia di rispetto, sincerità e stabilità, anche nel mondo dell'adult e della notte.
Il mostrare senza essere non è più di moda, e questo non viene apprezzato da nessuno, pubblico compreso, che sa distinguere cosa è vero e cosa non lo è.

Purtroppo, ancora a oggi, è pensiero dei sognatori e degli incapaci, di credere che una piccola coppa pagata per dimostrare di aver vinto all'estero sia più prestigiosa dei reali riconoscimenti italiani, che farsi sfruttare da produzioni estere sia più prestigioso che lavorare bene in produzioni italiane, che andare a proprie spese alle fiere all'estero sia più prestigioso che partecipare a quelle che si svolgono in Italia, che pagare per essere inserimenti in siti esteri sia meglio che pagare le proprie pubblicità nei veri portali mondiali italiani che sono più professionali ed apprezzati nel mondo di quanto in Italia si possano mai apprezzare.
Potremmo ancora andare avanti, ma lo squallore che a oggi avvolge il settore, è diventato preoccupante.

Per molti altri Candidati in concorso agli Awards, personaggi, addetti, altri locali, le iscrizioni e il concorrere come migliori dell'anno, significa una bella realtà e opportunità lavorativa e di pubblicità nel tempo, e molti si sono iscritti e hanno voluto confermarsi come professionisti oltre che dimostrare che il settore continua ad esiste.

Nell'attesa che tutto rifiorisca e alcuni possano prendere coscienza di ciò che realmente sono e di ciò che realmente possono fare per il settore, vi auguriamo un buon 2021 e che vinca il migliore.

Presidenza e Staff HARD CHANNEL

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla